Equipaggiamento (Barbara)

 

   http://barbara-ilcammino.blogspot.com/

 

  Cosa portare nello zaino??Anche la preparazione dello zaino è iniziata in modo divertente pesando la roba per fare in modo che gli zaini fossero leggeri....

   Poi è diventata una mania la ricerca delle cose più leggere fino ad arrivare a sognare la notte"l'incubo del peso dello zaino!!!"

  Vi ho dato queste informazioni perchè parlando con altri pellegrini la partenza per quasi tutti è un susseguirsi di ricerche d'informazioni, di ansie per il percorso, per la preparazione fisica e dello zaino, alla ricerca addirittura dei navigatori satellitari ecc, cose e ansie che ora posso dirvi non servono a niente. Basta partire con la voglia di arrivare.

 

  Nello zaino:

- sacco a pelo,

- lenzuolo ad angoli da una piazza,

- 2 magliette tecniche,

- 1 maglietta di cotone con la croce di Santiago e la scritta Biella (dataci da Don Gianni parroco della chiesa di San Giacomo di Biella Piazzo gemellata con Santiago de Compostela, consegna anche la Credenzial a chi volesse intraprendere il cammino),

- 2 canottiere tecniche,

- 1 pile,

- 1 maglia pesante tipo antivento,

- 1 maglietta a pelle termica,

- 2 pantaloni corti (1 semplice per dormire)

- 1 paio di ciabatte infradito per la doccia

- 1 paio di sandali da trekking (consiglio con la suola in vibram)

- 2 paia di slip 1 reggiseno da trekking un costume( mai usato)

- 1 asciugamano tecnico grande

- 1 asciugamano tecnico piccolo (si asciugano velocemente)

- 1 borraccia da 1L,

- 3 paia di calzini (antivesciche)

- 1 mantella per la pioggia,

- 1 sapone di marsiglia (serve anche per il bucato)

- 1 barattolo piccolo di shampoo e uno di balsamo,

- crema solare,

- crema viso,

- spazzolino,

- dentifricio,

- occhiali da sole,

- cappello,

- un coltellino svizzero,

- 1 pila piccola (per preparare lo zaino la mattina presto senza disturbare),

- il sasso da lasciare alla Cruz de Hierro.

 

  Queste ultime cose le abbiamo divise negli zaini.

- aspirina (mai usata)

- antinfiammatori:

- arnica,

- artiglio del diavolo,

- oki, (usati parecchio)

- paracetamolo (usato)

- creme antinfiammatorie e crema antivesciche,

- esiste anche una garza antivesciche tipo un cerotto che si appiccica et evita lo sfregamento, (decatlon)

- garza elastica (mai usata) ci sono parecchie farmacie lungo il percorso non prendete troppo.

- Spille da balia (per stendere e appendere la roba bagnata allo zaino per far in modo che si asciughi durante il cammino)

- filo da stendere (mai usato)

- ago e filo per cucire la roba ma sopratutto per bucare le vesciche,

- il libro “Guida al cammino di Santiago de Compostela” editore Terre di mezzo,

- fogli per scrivere il diario la sera, 2 penne, macchina foto, lettore mp3 (serve a distrarsi nelle lunghissime ore passate nella meseta).

- Tutte le informazioni stampate da internet sulle tappe, sono rimaste a casa.

 

  Siamo partiti con gli zaini del peso di kg 8,5 il mio e kg 9,5 quello di Ale.

 

  Consiglio di portare anche un marsupio capiente da usare quando si lasciano gli zaini negli albergues e si va a visitare il luogo, è utile per metterci macchina foto, cellulare, documenti , soldi, la credenzial (non lasciatela mai nello zaino incustodito, per il pellegrino è come la carta d'identita, sono ambite a volte le rubano ), i fogli per scrivere il diario , la penna, il libro del cammino per dare un'occhiata alla tappa del giorno dopo la sera quando si mangia il menù del pellegrino.

 

  Altra cosa molto utile è un marsupio piccolo piatto a pelle per metterci carta di credito/bancomat, soldi, per dormire lo staccavo lo infilavo nel sacco a pelo con dentro anche il cellulare, non dà fastidio.

 

  Cosa abbiamo indossato per la partenza:

Mutande, reggiseno trekking, canottiera, maglietta (tecnica), pantalone lungo staccabile, giacca antivento, calze e scarpe da trekking.

 

  retour à Q.Pratique Départ

  home

                                                                       05/08/2011

delhommeb at wanadoo.fr