Credenziale - Compostela (Arzobispado)

 

                La Compostela e La Credenziale (Arzobispado de Santiago de Compostela)

                                             http://www.archicompostela.org/

                                    -----------------------------------------------------------

  La Compostela

  

                                      

 

  Da quando il pellegrinaggio a Santiago, nato come fenomeno spontaneo nei secoli IX e X, divenne un fatto istiutzionalizzato, acquisendo determinate considerazioni sociali, si rese necessario poter certificare di averlo compiuto. Per questa ragione si utilizzarono dapprima quei segni che si potevano acquisire solo a Santiago, la conchiglia  (pecten).

 

  E’ facile immaginare  come questa rudimentale certificazione potesse facilmente venir falsificata: Di fatto, il ripetersi del fenomeno, obbligò i prelati compostellani e il Papa stesso  a decretare pene di scomunica contro i falsificatori. Più efficaci, in quanto più difficili a falsificarsi, furono le cosidette lettere probatorie, che già veniva stillate nel secolo XIII. Queste lettere sono all’origine della “Compostela.”. Durante il secolo XVI, i re cattolici crearono la Fondazione  dell’Ospedale Reale, per cui fecero costruire un edificio, oggi occupato dall’ Hostal de los Reyes Catolicos, diventato nel 1954 un hotel di lusso. Presentando la “Compostela “, i pellegrini acquisivano il diritto d’esservi ospitati gratuitamente per tre giorni. I bisogni sanitari dei pellegrini  convertirono quest’istituzione, dopo i necessari ampliamenti, nell’ospedale più importante di Galizia, e più tardi nella sede della famosa scuola medica di Santiago di Compostella.

 

  L’apparizione dei veicoli a motore e, nel nostro secolo, la diffusione del turismo, determinò una certa crisi per il pellegrinaggio. Lo sforzo e il sacrificio d’espiazione dei peccati, che fino allora avevano dato significato al pellegrinaggio, lasciarono il passo a una sorta di attività  vacanziera che poteva essere un modo gradevole per trascorrere le ferie. Le autorità civili d’altri santuari cominciarono anche loro a  rilasciare certificati d’avvenuta visita, imitanti la “Compostela” ,( per esempio il Ministero del Turismo Israeliano nel caso della Terra Santa). Per fortuna , il Capitolo della Chiesa Metropolitana di Santiago ha continuato a rilasciare il certificato, domandando, purtroppo con scarso esito, all’ attuale Hostal de los Reyes Catolicos di mantenere  fede all’impegno insito nella carta di fondazione.  Attualmente la Cattedrale limita il rilascio della “Compostela”  solo a coloro che giungono alla tomba dell’Apostolo  per un motivo religioso, a piedi, in bicicletta, o a cavallo. Per costoro si esige che abbiano percorso almeno gli ultimi 100 kilometri a piedi o a cavallo e gli ultimi 200 in bicicletta.

 

  La traduzione del testo latino della “Compostela”  così  dice: “Il Capitolo della Santa Apostolica Chiesa Cattedrale Compostellana, custode del sigillo dell’altare di San Giacomo apostolo,  per tutti i fedeli e pellegrini che quivi giungono da qualsiasi luogo dell’orbe terracqueo con attitudine devozionale o per causa di un voto o di una  promessa fino alla tomba dell’Apostolo, nostro Patrono e Protettore della Spagna ,rende noto a tutti coloro che esaminano questo  documento che ....................................... ha visitato devotamente questo santissimo tempio con sentimento cristiano (pietatis causa).

 

  In fede di ciò, io gli rilascio il presente documento  munito del sigillo di questa Santissima Chiesa:

 

 Dato  a Santiago  de Compostella, il giorno.......,. mese............, anno del Signore...............

 

  Il Segretario del Capitolo

                                                 -----------------------------------------------

  La Credenziale

 

   

 

  La  rivitalizzazione del Cammino, avvenuta in questi ultimi anni, ha dato luogo alla creazione di un modello ufficiale di credenziale per il pellegrino

 

  Stampata su cartoncino, consta di 14 pagine che si aprono a fisarmonica. La prima e l’ultima pagina sono visibili su lato sinistro dello schermo. La seconda e la successiva, che appaiono qui sotto, consistono in un modulo di presentazione che deve essere completato da una parrocchia, un’associazione cristiana, un’abazzia, una confraternita, etc. Sotto questo, vi è lo  spazio in cui , concluso il pellegrinaggio, l’Ufficio d’Accogliena del Pellegrino di Santiago apporrà il timbro e la data  nel momento del rilascio della Compostela.

 

  La terza pagina, e le cinque seguenti, sono destinate ad apporre i sigili che certificano il passaggio nei rifugi, parrocchie, confraternite, etc, mentre sul retro vi sono una serie di mappe dei cammini di Santiago: Infine una delle pagini è  dedicata alle istruzioni d’uso, che dicono così:

 

  Consideraciones necesarias :

 

  Questa credenziale è solo per i pellegrini a piedi, in bicicletta, o a cavallo, che desiderano fare il pellegrinaggio con un  atteggiamento cristiano , sia pur anche solo con un atteggiamento di ricerca. La credenziale ha per scopo d’identificare il pellegrino, perciò l’istituzione che lo presenta deve essere una parrocchia, una confraternita, etc. La credenziale non genera diritti per il pellegrino, ma ha due finalità pratiche::

- Permettere l’accesso agli alberghi che offrono ospitalità cristiana nel cammino

- Per sollecitare la Compostela nella Cattedrale di Santiago, ossia il certificato che comprova l’avvenuto pellegrinaggio. La Compostela viene concessa solo a chi abbia compiuto il pellegrinaggio con un atteggiamento cristiano. devotionis affectu, voti vel pietatis causa, (motivato dalla devozione, da un voto o dalla pietà) e per giunta a chi sia giunto fino alla tomba dell’Apostolo avendo percorso almeno gli  ultimi 100 kilometri a piedi o a cavallo e gli ultimi 200 in bici.

 

  La  credenziale del pellegrino può dunque essere rilasciata soltanto dalla Chiesa, attraverso una sua istituzione (Vescovado, Parrocchia, Confraternita, etc., o comunque , tramite un istituzione da essa autorizzata). Solo così verrà concessa la “Compostela”  nella  Cattedrale di Santiago. (Jornadas sobre el Año Santo: noviembre 1993).

 

  I rifugi mancano di sovvenzioni , e pertanto si devono mantenere , nella loro semplicità, grazie alla collaborazione dei pellegrini (pulizia,  cura delle strutture, rispetto del riposo altrui, aiuto economico).

 

  I gruppi organizzati, con mezzi di trasporto d’accompagnamento,  o in bicicletta, sono pregati di trovare  alloggio in  strutture diverse dai rifugi per pellegrini.

 

  Il latore della presente credenziale accetta queste condizioni.

                               ---------------------------------------------------------------------

  Questa pagina si conclude con la seguente benedizione, tratta dal Codex Calixtinus, scritto nel XII secolo:

 

  Benedizione

 

  "Nel nome di Nostro Signore Gesù Cristo, ricevi questa bisaccia, attributo del tuo pellegrinaggio, affinchè reso casto e purificato, ti affretti a giungere ai piedi di San Giacomo, donde desideri  arrivare,  e affinchè, dopo aver compiuto il viaggio,  tu ritorni a noi con gioia, con l’aiuto di Dio, che vive e regna per tutti i secoli. Amen.

 

  Ricevi questo bordone, che ti sia di sostegno nella marcia e nella fatica, per il cammino del tuo pellegrinaggio, perchè tu  possa vincere gli assalti del nemico e giungere sicuro ai piedi di San Giacomo, e dopo aver compiuto il viaggio, ritorni a noi con allegria,  con l’appoggio di Dio, che vive e regna nei secoli dei secoli. Amen”

    

  retour Q.Pratique Départ

  home

                                                                       10/08/2011

delhommeb at wanadoo.fr